Tag Archives: Firenze City

RIPROPONIAMO AI NOSTRI LETTORI IL CINQUANTASETTESIMO EPISODIO DI SUPERMEGABOY!

 

In una stanza segreta dell’Old Palace, a Firenze City, Maramao Babonzi e Brutus Dexter hanno assistito allo schianto dell’astronave.

“Evviva” esulta il sindaco. “Così in un colpo solo ci siamo liberati di due supereroi e di un genio informatico”

“Uhm, fossi in te aspetterei a cantare vittoria” risponde Brutus Dexter.

“Oh, no” piange disperata Geronima Pepper. “Povero Supermegaboy, boh, boh, boh”

“Ehi ma cos’è quello?” dice Brutus avvicinandosi al monitor.

“Molto strano, se queste immagini non giungessero dallo spazio, direi che si tratta di una specie di pecora”

“Dev’essere quello strano animale che seguiva Adalberto” dice Maramao. “A quanto pare si è salvato”

“Non per molto” ride Brutus. “Darò ordine ai miei soldati di ucciderlo”

“Non rimarrà niente di quei bastardi, ah, ah, ah, ah”

ATTO 03

L’avaro Adalberto Scrooge è sempre più spaventato. ‘Basta, pietà di me!’ piagnucola. ‘Ho imparato la lezione!’. All’improvviso compare il fantasma del Natale futuro: il temibile Brutus Dexter, che gli mostra cosa accadrà se lui non diventerà buono e generoso. Senza soldi per il riscaldamento e l’acqua calda, Berta Pepper morirà assiderata in bagno. Suo fratello Tiny Rufus, senza cure mediche, contrarrà il virus ungulate morbis, e si trasformerà in uno gnu. I Cantori di Natale, senza soldi, non potranno comprare alcolici e provocheranno disordini e tafferugli in centro. ‘Oh ti prego’ si dispera Adalberto Scrooge ‘Basta, è terribile!’. Brutus Dexter lo conduce in un cimitero e gli indica una lapide. Ma Adalberto non vuole leggere. ‘Ho paura’ dice. Allora il fantasma escogita uno stratagemma per fargli aprire gli occhi. ‘Guarda, c’è un euro in terra’ esclama. Scrooge si gira a guardare e legge il suo nome sulla lapide: è disperato! Adalberto Scrooge si sveglia nel suo letto. È giorno e lui è ancora vivo! Si veste e scende giù in strada a lanciare i suoi dobloni. Tutti lo accolgono con un sorriso. ‘Buon Natale!’ C’è anche Tiny Rufus, che gli sale sulle spalle. ‘Buone feste! E che Dio benedica tutti quanti!’

FINE