Tag Archives: Facundo Mostarda

RIPROPONIAMO AI NOSTRI LETTORI IL CINQUANTATREESIMO EPISODIO DI SUPERMEGABOY!

 

Mentre il Pirricchio insegue i deteuroni, i nostri tre eroi tornano all’astronave.

“Allacciate le cinture di sicurezza” esclama Adalberto Nabucco, “Siamo pronti a partire”

“Motori accesi” risponde il computer di bordo Hal. “E bentornati a bordo!”

L’astronave lascia l’asteroide. Un istante dopo, il detonatore lo fa esplodere.

Una metà dell’asteroide si perde nell’universo, mentre l’altra metà fa rotta verso l’Angola, dove la popolazione sta tentando di evacuare.

“E vai” festeggiano i tre eroi. “Ce l’abbiamo fatta!”

“Povero Pirricchio” dice Guendalina. “In fondo se siamo vivi, è anche merito suo”

“Hai ragione” dice Supermegaboy. “Ma come si dice: mor mea vita toa, mar tea vita soa, mor tea vita nea”

E così, tra risa e brindisi, i tre fanno ritorno sulla Terra.

RIPROPONIAMO AI NOSTRI LETTORI IL TRENTACINQUESIMO EPISODIO DI SUPERMEGABOY!

Era una notte d’inizio inverno a Firenze City, quando quattro elicotteri della flotta personale di Brutus Dexter si alzarono in volo sul Bargello, e Gozzallo li osservava sempre più spaventato, e continuava a tenere tra le mani Geronima Pepper e la Lia Rottazzi, che urlava felice: ‘Questa sì che è una figata! Ehi, ma quella è la televisione… mitico! Sono qua, riprendete me! Quelli del centro anziani del quartiere 2 schiatteranno d’invidia quando mi vedranno quassù in cima insieme a questa specie di lontra! Ehi, sono qua!’, e in quel momento Brutus Dexter si portò la ricetrasmittente alla bocca e ordinò di procedere con l’operazione supersegreta "apri-la-rete-e-acchiappa-il-mostro", al che il sindaco Babonzi gli si fece vicino e con fare misterioso gli chiese: ‘Scusa, ma in cosa consiste questo piano?’, e Dexter rispose: ‘Significa che devono aprire la rete e acchiappare il mostro’, ‘Ah, ora ho capito!’ esclamò il sindaco e si aprì un pacchetto di popcorn per godersi al meglio la scena della cattura, e così gli elicotteri si avvicinarono a Gozzallo e dalla loro pancia uscirono dei ganci che tenevano un’enorme rete, e Black Apopi che guardava la scena nascosta da dietro una colonna urlò ‘No!’, e Adalberto Nabucco e il commissario Franco Cannone che guardavano abbracciati dal finestrino della camionetta della polizia gridarono all’unisono ‘No!’, e Geronima Pepper e Lia Rottazzi che volavano lassù in cielo esclamarono ‘No!’, ed Ecokid che se ne stava disteso sul letto a casa sua per via dell’incidente che aveva avuto e che guardava la scena alla televisione urlò ‘No!’, e tutte le persone attaccate alla TV, alla radio e al computer urlarono ‘No!’, e anche un bambino che guardava col naso all’insù l’enorme Gozzallo arrampicato sul Bargello esclamò ‘No!’, e così fecero i suoi vicini e in pochi istanti su tutta Firenze City si alzò un’eco di ‘No! No! No!’ che fece tremare le fondamenta degli edifici, e anche Maramao Babonzi, sopraffatto dal momento di commozione collettiva, si Supermegaboy Episodio 35 Gozzalloaccostò a Dexter e con le lacrime agli occhi gli disse ‘No!’, e Dexter lo guardò e gli disse ‘Ma che diavolo fai, idiota?!’, e fu allora che il bambino urlò: ‘Guardate, c’è qualcuno sotto il Bargello’, e Leggi tutto →