Daily Archives: 2 maggio 2016

RIPROPONIAMO AI NOSTRI LETTORI IL VENTITREESIMO EPISODIO DI SUPERMEGABOY!

supermegaboy episodio 23 hollywoodEra una notte d'inizio autunno a Firenze City, pace e silenzio regnavano a Cascine Park, di tanto in tanto s’udivano il verso dell’allocco e il gracidare delle rane, un pulmino sterzò durante il puttan tour, la città sembrava dormire, c’era solo un’auto parcheggiata lungo un vialone alberato, un po’ in disparte, a pochi metri dal greto dell’Arno, sotto un cielo stellato, e al suo interno si muovevano due figure, "Lasciami, Gianlucantonio!" urlò la ragazza sottraendosi all’abbraccio dell’uomo, e dopo essersi rassettata alla bell’e meglio il babydoll trasparente e le calze a rete, si tolse uno degli stivali color vinaccia con tacco a spillo da trentacinque centimetri e glielo brandì davanti al naso, "Per chi mi hai preso? Solo perché siamo da soli in quest’auto in piena notte… Solo perché sono vestita in un modo un po’ estivo… Solo perché ho detto che questa canzone alla radio mi eccita… Solo perché ti ho detto che indosso un brasilianino zebrato e che volevo mostrartelo… Non capisco cos’è che ti fa credere che voglia scopare con te!", al che il ragazzo la guardò con occhi supplichevoli, "Scusami se ti ho frainteso, Patty", e lei s’inalberò, "Non chiamarmi Patty!", ma lui continuò a pregarla, "Patty, ti prego, lo sai cosa provo per te, sono tre anni che ti chiedo di uscire e poi, non per sembrarti materialista ma pensavo che questa sera, dopo la cena avignonese nella villa medicea, i tulipani di Keukenhof, l’anello con rubino birmano…" ma Patrizia gli mostrò ancora il tacco della scarpa, "E allora? Credi di potermi comprare con i soldi?", al che Gianlucantonio disse che voleva solo un bacio, nient’altro, Leggi tutto →