Monthly Archives: novembre 2015

Supermegaboy - episodio 72

Era una notte di metà autunno a Firenze city, quando Supermegaboy provò ad aprire la porta blindata che doveva condurre alla sala operativa dell’Old Palace. Ma quella porta non solo era blindata e chiusa da vari lucchetti: non aveva alcuna maniglia e neanche un campanello. Meno male che Supermegaboy era un supereroe e non un cittadino qualunque, e così poté fare affidamento sulla sua supermemoria. Infatti gli tornarono in mentre le parole pronunciate dalla guardia giurata in corridoio, quando si era nascosto sotto le scope e i detersivi: “Per aprire la porta ed entrare nella sala operativa ci vuole una parola d’ordine segreta...”. Ora, il fatto era che la supermemoria di Supermegaboy non era proprio super, e così in quel momento, su due piedi, si accorse che non ricordava più la parola segreta. E dire che lì per lì non se l’era neanche scritta, pensando di poterla tenere a mente con facilità. “Accidenti a me! Se non sbaglio però era una parola un po’ buffa, come una specie di tiritera, un gioco di parole che finiva in ero”. Leggi tutto →

Supermegaboy - episodio 71Era una notte di metà autunno a Firenze City – lo sappiamo che nelle ultime puntate era una notte d’inizio autunno, ma pubblicando una volta a settimana si creano queste incongruenze temporali, senza considerare che quest’avventura va avanti da qualche mese, e infatti all’inizio era un giorno di primavera, quindi cercheremo di terminare la storia in due o tre puntate, anche perché Adalberto dal suo laboratorio segreto comincia un po’ a bubare, ma torniamo a noi altrimenti finiamo lo spazio a disposizione... – dicevamo, appunto, che era una notte di metà autunno a Firenze City e che nelle ultime puntate era una notte d’inizio autunno – scherzo! – quando Supermegaboy, nascosto all’interno dell’Old Palace, si liberò dalle scope e dai detersivi, attraversò silenziosamente un lungo corridoio finché si ritrovò davanti a due porte. E lì si Leggi tutto →